ATTIVITÀ FISICA E METATARSALGIA

29/02/2016

La metatarsalgia è un termine generico per indicare una sindrome, dolorosa, a livello delle ossa metatarsali (5 ossa situate nella parte anteriore del piede).

Dal punto di vista patogenetico si possono classificare in:

- biomeccaniche: caratterizzate dA una alterazione delle forze a livello dell’avampiede, le cause possono essere dovute a: alluce valgo, alluce rigido, piede cavo, post trauma etc.

- non biomeccaniche: malattie articolari, (artrosi, artrite reumatoide...), malattie metaboliche (gotta, diabete...), malattie vascolari (arteriopatie, flebopatie...)

Clinica:

Dolore alla pressione, arrossamento cutaneo e gonfiore a livello del metatarso interessato, nelle fasi avanzate è presente un’ipercheratosi (callosità) che in malattie quali il diabete e artrite reumatoide può sfociare in un’ulcera.

Trattamento:

Dopo un’attenta valutazione eseguita dallo specialista individuandone la causa, servendosi eventualmente di esami strumentali come rx, ecografia e pedana baropodometrica, verrà impostata una terapia fisioterapica adeguata associata a ortesi plantari con lo scopo di andare a correggere l’eventuale difetto biomeccanico e ridurre la pressione nelle aree interessate dal dolore.

Un ruolo fondamentale per evitare l’instaurarsi di questa sindrome è l’utilizzo di calzature adeguate. Le scarpe della linea Activity di Podartis sono state progettate appositamente per proteggere il piede durante l’attività fisica, evitando possibili traumi. La speciale conformazione della suola biomeccanica (Timing Rocker Sole®) permette una transizione morbida e naturale tra le tre fasi della camminata, riducendo i picchi di pressione all’avampiede e limitando l’usura a carico delle articolazioni (Economia Articolare).

Per ottenere la massima protezione e riequilibrare i picchi di pressione, è inoltre raccomandato utilizzare un plantare protettivo che permetta di ampliare la superficie d’appoggio del piede riempiendo i vuoti e ribilanciando la distribuzione della pressione. I plantari Podartis sono gli unici testati clinicamente che, grazie all’utilizzo di esclusivi materiali high-tech e a strutture multistrato, rappresentano la soluzione ottimale per ottenere un’ammortizzazione in relazione alle diverse esigenze. Il plantare Max Pad in particolare, è stato studiato per ridurre il dolore nei pazienti reumatici, proteggere i piedi delicati, sensibili o con problemi di metatarsalgia.

Dr. Daniele Simonetti
Podologo presso il Centro Interdipartimentale Piede Diabetico dell’ Istituto Clinico Città Studi Milano

Altri articoli

LA CELLULITE: L'INCUBO DI TUTTE LE DONNE

20/09/2016

Dalla casalinga di alla star di Hollywood è l’incubo di tutte le donne,  la cellulite:  è un aumento di volume delle cellule adipose, ovvero di un accumulo di grassi in zone specifiche e circoscritte, prevalentement...

Leggi tutto

ATTIVITÀ MOTORIA E SOVRAPPESO

09/09/2016

In Italia più del 40% dei pazienti è in sovrappeso. Le cause principali sono da attribuire a uno stile di vita sempre più sedentario, e al consumo di cibi cosiddetti spazzatura, inoltre un peso eccessivo, rispetto al peso ideale...

Leggi tutto

PIEDE DIABETICO, QUALE PREVENZIONE?

30/06/2016

La miglior arma a disposizione del paziente diabetico per evitare le ulcerazioni al piede è la prevenzione. Il diabete danneggia la struttura del nervi, portando il paziente ad avere una  alterata sensibilità fino ad una completa a...

Leggi tutto