DIABETE E ATTIVITÀ FISICA? SÌ, MA IN SICUREZZA

22/04/2016

Prima di intraprendere un’attività fisica che sia leggera o moderata è importante seguire alcune regole “salvavita”:

  1. Misurare la glicemia prima  e dopo l’attività
  2. Imparare a conoscere il proprio corpo (segni sintomi di ipo e iperglicemia)
  3. Pianificare l’attività 2 ore circa dopo i pasti
  4. Evitare l’attività in concomitanza dei picchi di insulina, il momento migliore è al mattino, evitare l’attività sportiva intesa la sera nei soggetti con diabete mellito tipo 1  
  5. Portare con se insulina, zuccheri, liquidi e un numero di telefono da contattare in caso di emergenze 
  6. Assumere liquidi prima dell’attività, durante e dopo per reintegrare le perdite

FOOT SAFETY

  1. Ispezionare l’interno della calzatura prima di indossarla
  2. Utilizzare calzature adeguate
  3. Ispezionare i piedi prima, durante e dopo l’attività
  4. Utilizzare calze di colore chiaro 
  5. Avere una buona igiene quotidiana
  6. Utilizzare creme idratanti a livello dei talloni 
  7. Non camminare a piedi nudi 
  8. Rivolgersi al proprio medico curante, diabetologo e podologo nel caso si presentino arrossamenti, vesciche o ferite.

 

 

 

 

 

 

 

 

Altri articoli

ARTROPATIE E SPORT…QUALE?

17/04/2019

L’artrosi è una malattia cronica caratterizzata da degenerazione e usura progressiva della cartilagine articolare. Prevalentemente colpisce le articolazioni di anca, ginocchia, rachide, mano e piede. L’incremento della malattia &e...

Leggi tutto

ESTATE E MALATTIE REUMATICHE, COSA FARE?

04/04/2019

Esposizione solare e malattie reumatiche? Si grazie ma con moderazione. Con il termine reumatismo si indica un insieme di sintomi che riguardano il sistema articolare. Si manifestano con dolore articolare, rigidità muscolare, rigidità...

Leggi tutto

MALATTIE REUMATICHE: ESERCIZI PER PREVENIRLE.

17/01/2019

  I movimenti mirati possono impedire e rallentare la degenerazione di tendini, muscoli e articolazioni Le malattie reumatiche (artrosi, artrite eccetera) sono al secondo posto dopo quelle cardiovascolari come causa di invalidità. ...

Leggi tutto