RUNNERS E DOLORE PLANTARE

31/10/2017

Uno dei nemici degli sportivi prevalentemente  dei Runners, calciatori, tennisti  è il dolore sotto la pianta del  piede. In termine medico viene nominata: FAscite Plantare 

Che cos' è?

Un insieme di sintomi che coinvolgono la fascia plantare (una fascia fibrosa sotto al piede che origina dal calcagno e si estende a ventaglio  verso le dita)

Sintomi:

dolore e rigidità mattutina a livello della fascia plantare specialmente dopo i primi passi;  il dolore si attenua camminando per poi ricomparire, occasionalmente un intorpidimento può essere avvertito sulla parte esterna della pianta del piede 

Cause:

eccessiva pronazione del piede (la volta cade verso l’interno), dismetrie degli arti inferiori,  attività sportive prolungate con calzature scorrette, sovraccarico funzionale ed errori nell’allenamento

Trattamento:

nelle prime fasi applicare localmente ghiaccio e riposo, stretching dei muscoli della gamba e della piante del piede, modificare l’allenamento (es sostituite la corsa con il nuoto e/o bicicletta), controllare che il  tipo di calzature indossate non presentano segni di usura; se il dolore persiste consultare il medico che può prescrivere della fisioterapia (onde d’urto, ultrasuoni, massoterapia) ed eventualmente un’ortesi plantare assosciata a calze specifiche.

Altri articoli

IL DOLORE SOTTO AL TALLONE

17/11/2017

Quando il dolore sotto il tallone è forte, l’obiettivo del trattamento è quello di ridurre l’infiammazione e quindi anche il dolore. Se la causa è  un’attività sportiva intensa (ad esempio allenament...

Leggi tutto

CAMMINARE CON I BASTONI: IL NORDIC WALKING

03/10/2017

Capita quasi quotidianamente di vedere persone di tutte le età camminare con 2 bastoni anche in città...questa disciplina sportiva è il nordic walking. Rispetto alla normale camminata, in questa attività sportiva (riconos...

Leggi tutto

CONSIGLI PER RIPRENDERE L'ATTIVITÀ FISICA DOPO TANTO TEMPO

27/09/2017

Per ricominciare un’attività fisica senza stress, dopo essere stati tanto tempo fermi, bisogna procedere per gradi e allenarsi per mezz’ora tre volte a settimana. L’allenamento graduale e la costanza mettono in moto l’...

Leggi tutto