DEPRESSIONE, ANSIA, STANCHEZZA? MUOVITI MUOVITI

08/05/2018

Giornate stressanti, disturbi d’ansia, spossatezza, qual è la miglior medicina? Il MOVIMENTO 

Il movimento e l’attività fisica rappresentano un toccasana per il nostro organismo, sia per quanto riguarda l’aspetto fisico, che per quello psichico. 

Studi in letteratura dimostrano che chi pratica attività fisica ha una durata degli effetti benevoli maggiore rispetto a chi non fa nessun  tipo di movimento.

Camminare all’aria aperta (nordik walking) correre, pedalare all’aria aperta, ha effetti positivi sull’umore e sull’ansia

Studi di neuroscienze hanno dimostrato che durante uno sforzo, anche breve, si ha un rilascio di endorfine (prevalentemente le beta-endorfine gruppo di sostante prodotte dal cervello, nel lobo anteriore dell’ipofisi) che svolgono un ruolo di “antidolorifici naturali”.

Questi studi hanno dimostrato che il rilascio di queste sostanze induce uno stato di “leggerezza e sollievo e una riduzione del dolore”.

L ‘esercizio fisico regolare, oltre che sulle beta-endorfine, ha un’influenza marcata sul BDNF (polipeptide appartenente alla famiglia delle endorfine), una riduzione di questa neurotrofina nell’ippocampo (area del lobo temporale del cervello ) è correlata con stati depressivi e ansiosi, mentre se stimolato è associato a un effetto antidepressivo.

Quindi la miglior medicina è metter su un paio di scarpe e portare a “correre” il nostro cervello.

Altri articoli

L'ESERCIZIO FISICO, PER DORMIRE MEGLIO.

18/05/2018

L'attività fisica è universalmente considerata dai medici di tutto il mondo come il rimedio naturale contro centinaia di patologie differenti. Aiuta a prevenire le malattie cardiache e circolatorie ed è consigliato a soggetti...

Leggi tutto

FARE ATTIVITA' FISICA CON IL DIABETE È IMPORTANTE

17/04/2018

La macchina umana è fatta per stare in movimento e  mantere la posizione eretta, l’apparato locomotore dell’organismo umano rappresenta circa il 70% della massa corporea; non muoversi significa far arrugginire il sistema e qui...

Leggi tutto

LA DISTORSIONE ALLA CAVIGLIA

06/03/2018

Si stima che ogni girono circa 5000 persone in italia abbiano una distorsione, il 20 % riguarda gli sportivi, mentre il 30% sono recidive, dovute a traumi  precedenti non trattati in maniera adeguata. Il distretto anatomico più colpito &...

Leggi tutto